Energia

COGENERAZIONE E BIOMASSE

La società Halmax Group vanta venti anni di storia nel campo dell’energia e dei componenti per impianti di cogenerazione. La sua crescita è stata sempre costante nel corso degli anni e oggi fornisce ed è anche partner di importanti gruppi industriali :

  1. Nuovo Pignone Firenze; 
  2. Gruppo GE;  
  3. Siemens; 
  4. Ansaldo Energia. 
  5. ABB 
  6. Technip 

Ma fornisce anche il settore industriale e tra i suoi clienti annovera:

  1. Gruppo Colgate Palmolive
  2. Gruppo Henkel; 
  3. Gem Water 
  4. Tecniplant; 
  5. Idrocunsulting. 
  6. Cartiere Burgo 
  7. Elmacart 

La Halmax Group fornisce componenti d’impianti a corredo di centrali turbogas, ma oggi è in grado di fornire anche tutto il pacchetto chiavi in mano relativamente all’installazione e al collaudo d’impianti per la produzione di energia. La stessa, inoltre, ha sviluppato nel suo interno una tecnologia con motori endotermici che le consente di fornire impianti di cogenerazione completi per l’industria e per le piccole comunità a partire da 200 KW fino a 4 MW.

Nel 2015 la Halmax Group, insieme ad alcuni suoi partner, ha messo a punto un impianto a biomassa con caldaia a recupero funzionante secondo il sistema di combustione con letto fluido, al fine di aumentare il rendimento dell’impianto tenendo sotto controllo in maniera forte le emissioni in atmosfera.

Quando si parla di letto fluido si parla di un sistema alternativo alla tradizionale camera di combustione a griglia. Fino a pochi anni fa tale sistema veniva ritenuto eccessivamente instabile e poco adatto alla combustione di rifiuti solidi urbani. Oggi in Germania, Austria, Svizzera e Francia tutti i termovalorizzatori sono eseguiti con questa tecnologia. I vantaggi sono:

  • VALORI DELLE EMISSIONI IN TABELLA
  • RENDIMENTO DEL SISTEMA DAL 95% AL 97% grazie alla temperatura ed alla combustione controllata.
  • RECUPERO 100% DEGLI SCARTI DI PROCESSO i metalli vengono riciclati presso le fonderie, le altre ceneri in cementifici, quindi lo smaltimento delle ceneri non è un nuovo rifiuto da portare in discarica ma è un prodotto avente un valore reale di mercato.